Tech & Trend

È tempo di connettere la camera da letto alla smart home

Ci sono voluti solo pochi anni perché una tecnologia futuristica diventasse un normale accessorio per la casa. Gli assistenti vocali si stanno diffondendo nelle nostre case: mentre prima erano destinati alla domotica di alcune abitazioni per funzioni di sicurezza, aerazione e illuminazione, ora, con un semplice comando vocale, gestiscono nuove funzionalità più ricreative, tra cui le reti ergonomiche motorizzate.

Oggi gli smart speaker con controllo vocale sono sempre più diffusi. Dispositivi come Google Home e Amazon Echo sono già presenti in milioni di case in tutto il mondo. Già a gennaio 2019, Amazon ha dichiarato di aver venduto oltre 100 milioni di dispositivi solo negli Stati Uniti* e, all'inizio del 2020, Google stima di avere 500 milioni di utenti Google Assistant mensili in tutto il mondo**.

Hai parlato con la tua casa oggi?
Il controllo vocale già da diversi anni rappresenta una funzione comune negli smartphone ma, con le nuove unità, le routine domestiche verranno eseguite tramite la nostra voce. Quindi invece di afferrare il telecomando della TV o di cercare le chiavi di casa, semplici comandi come "Alexa, togli l'audio della TV" oppure "Ok Google, chiudi a chiave la porta d'ingresso", renderanno la vita di tutti i giorni molto più semplice.

È ora di collegare le camere da letto alla Smart Home
 

Ma il capitolo successivo della rivoluzione vocale è appena iniziato. Stanno iniziando a essere disponibili opzioni più ricreative e divertenti, che permettono ad esempio il controllo della vostra rete motorizzata e di tutte le sue funzioni. Provate a immaginare che, quando state per andare a letto il sistema attenui la luce, chiuda a chiave la porta d’ingresso e porti delicatamente il letto nella posizione di riposo quando dite: "Alexa buonanotte", oppure che il vostro sistema abbassi la temperatura a 20°C e attivi un massaggio di 20 minuti quando dite: "Ok Google, è ora di un pisolino!"

E il tutto senza muovere un dito!

L'arredamento ergonomico diviene più confortevole
In qualità di sviluppatore e produttore di sistemi di movimentazione innovativi per l'arredamento domestico, LINAK® è pronta ad abbracciare questa nuova tendenza verso la Smart Home. Con una soluzione unica, che comprende il box Wi-Fi LINAK, configurazione in cloud, un’app personalizzata e una serie di attività per la Smart Home, i produttori di letti possono offrire arredi che si collegano ad Amazon Echo (Alexa) o a Google Home/Nest (Assistant).

"Abbiamo reso il più semplice possibile la connessione delle reti ergonomiche a un sistema Smart Home", afferma Helle Taanquist, Digital Product Manager LINAK®. "Il Wi-Fi Box è facile da collegare con la vostra soluzione di attuatori LINAK, ed attraverso un'applicazione personalizzata è possibile connettersi al letto regolabile ed abilitare le capacità di controllo vocale o le azioni per il vostro sistema".

Restate aggiornati sulle tendenze digitali

Reti ergonomiche a prova di futuro per le Smart Home
Per Tanquist e il suo team sviluppare una soluzione user-friendly e favorire l'offerta per i produttori di reti motorizzate è stata una scelta consapevole sin dall’inizio.

“Non è diversa da qualsiasi altra nuova tecnologia. Più è facile installarla, integrarla e imparare a utilizzarla, più le persone l'accoglieranno, la implementeranno e la utilizzeranno”, spiega Taanquist.

È ora di collegare le camere da letto alla Smart Home

Lo sviluppo del sistema di controllo vocale di LINAK ha implicato uno sforzo supplementare: garantire la sicurezza dei dati degli utenti.

“Per prima cosa, i dati degli utenti sono conservati in una soluzione cloud criptata. Secondo, la quantità di dati raccolti da questo sistema è ridotta al minimo, e terzo, diamo all'utente la possibilità di cancellare qualunque informazione, in qualsiasi momento lo desideri”. 

  

Cosa sono le "skill" e le "azioni"
Amazon Alexa e Google Home Assistant presentano una serie di funzioni equiparabili alle app del vostro smartphone. Amazon chiama queste capacità ‘Skill’, mentre Google le chiama ‘Azioni’.

Entrambi i sistemi offrono una serie di skil/azioni standard e consentono a terzi, di progettare e aggiungere skill e azioni configurabili. LINAK, ad esempio, sviluppa skill/azioni per le unità di controllo vocale connesse alle reti regolabili equipaggiate con attuatori LINAK.

Il controllo vocale LINAK è compatibile sia con Google Assistant sia con Amazon Alexa.


Cos'è una Smart Home
Il termine è stato coniato da IBM verso la fine degli anni '90 e SMART è l'acronimo di ‘Self-Monitoring Analysis and Reporting Technology’, ossia tecnologia di automonitoraggio, analisi e reportistica. A volte vengono utilizzati anche termini quali, "Home Automation" o domotica.

Nel linguaggio di tutti i giorni questo termine indica le case moderne dotate di elettrodomestici, illuminazione e/o dispositivi elettronici che possono essere controllati da remoto dall'utente, spesso tramite un'app del cellullare e/o assistenti vocali.

È ora di collegare le camere da letto alla Smart Home
 

I più comuni dispositivi Smart Home includono: TV, sistemi d'intrattenimento audio e video, refrigeratori, lavatrici, asciugatrici, tostapane, condizionatori e unità di riscaldamento e dispositivi d'illuminazione. Alcuni includono anche una telecamera e sistemi di sicurezza.

 

Fonti

*) fonte: VoiceBot.ai ‘Smart Speaker Consumer Adoption Report 2019’

**) fonte: businessinsider.com, Jan 7, 2020, Google just revealed that half a billion people around the world are using the Google Assistant.

 

Supporto e informazioni

- Il nostro team è pronto ad assistervi per informazioni tecniche, avviare un nuovo progetto e molto altro ancora.