Notizie 27 luglio 2016

Rendere la cucina flessibile non solo in altezza

Un designer industriale olandese ha avuto l'idea di rendere regolabili le credenze e i piani di lavoro cucine regolabili, rendendoli accessibili a tutti. In LINAK ha trovato un partner che ha riconosciuto il potenziale della sua idea.

Il designer industriale olandese Tino G. du Long ambisce a far muovere le cose, nel senso letterale del termine. Nello specifico, vuole che sia la cucina a muoversi.

Poter abbassare le credenze della cucina perché siano a portata di utente e creare superfici di lavoro in grado di alzarsi in caso di necessità. Non si tratta di un semplice sfizio ma spesso è una vera e propria necessità, come nel caso delle persone con disabilità.

Per alcuni utenti questa funzionalità significa essere in grado di utilizzare la cucina mentre prima non riuscivano a farlo. Ma anche le persone senza disabilità trovano che una cucina regolabile sia utile. Il motivo è che è possibile trovare la postura di lavoro ottimale regolando la superficie di lavoro della cucina all'altezza corretta.

Tino G. du Long intende trasformare il mercato olandese delle cucine grazie alla cucina regolabile in altezza che si muoverà semplicemente premendo un tasto. Grazie alla tecnologia LINAK tutto questo è possibile.

Tino inizialmente aveva pensato di applicare la sua soluzione alle cucine progettate per l'accesso ai disabili. Alla fine è giunto alla conclusione che questa tecnologia è applicabile a qualsiasi cucina.

Immaginare un futuro con più flessibilità in cucina
Du Long è inoltre riuscito a trovare qualcuno disponibile ad ascoltare le sue idee - Marcel Blaauwbroek di Tulp Kitchens. Il produttore di cucine olandese Tulp Kitchens realizza più di 4.000 cucine all'anno.

Tulp intende cooperare con un partner aziendale in grado di commercializzare le sue cucine regolabili in altezza per consumatori fisicamente abili.

“Con il giusto approccio di marketing e un prezzo conveniente, prevedo che nel giro di 10 anni il 15-20% circa di tutte le cucine sarà dotato di funzionalità regolabili in altezza,” spiega Marcel, che continua: “Sono sicuro che i visitatori dei nostri showroom rimarranno impressionati da questa tecnologia.”

Tulp ha già creato i primi prototipi dell'azienda.

LINAK fornirà il movimento

La progettazione di Tino G. du Long è semplice e ben concepita. Il telaio si alza e si abbassa grazie agli attuatori elettrici di LINAK. L'intera struttura è creata per essere flessibile e può essere regolata in altezza e in larghezza per soddisfare le esigenze individuali. Anche i pezzi angolari sono regolabili esattamente come lo sono le unità da cucina classiche e le isole.

"Per me LINAK è il partner ideale. La mia approfondita ricerca di mercato mi ha decisamente portato a questa conclusione", spiega du Long. Era alla ricerca di un sistema con attuatori non solo sufficientemente potente, ma anche affidabile e, soprattutto, con componenti in grado di funzionare perfettamente in parallelo.

"LINAK non è solo un produttore di colonne di sollevamento elettriche e attuatori lineari, ma fornisce anche l'elettronica necessaria per il funzionamento di tali dispositivi. Quindi, le unità di controllo, gli elementi operativi e i dispositivi di sollevamento provengono tutti dallo stesso fornitore. Un sistema così completo garantisce un'affidabilità eccellente", spiega Gert-Jan van Veen, Account Manager di LINAK Benelux. Pensa che questo sistema chiuso consenta a LINAK di soddisfare in modo particolarmente efficace esigenze come il funzionamento in parallelo.

Tino du Long integra all'interno della sua progettazione gli attuatori lineari LINAK LA31. La progettazione degli attuatori così potente ma silenziosa è stata in origine sviluppata per alzare e abbassare le postazioni di lavoro industriali e i piani di lavoro delle cucine. Può esercitare una potenza di 3500 N.

LA31 ha una durata prolungata grazie al robusto pistone interno in acciaio inossidabile resistente alla corrosione e all'usura. È caratterizzato da basse emissioni acustiche, pari a 48 dB(A). Il dispositivo è inoltre dotato di interruttore di sicurezza che consente di evitare che oggetti o parti del corpo rimangano intrappolati all'interno del meccanismo.

Un cavo di rame antivibrante rivestito in gomma è montato intorno all'estremità inferiore del tavolo. Un'eventuale pressione esercitata su questa sezione del tavolo causerà la chiusura di un circuito elettrico. I motori ricevono quindi il segnale di invertire la marcia per un breve periodo, il che assicura un livello di sicurezza elevato.

In cantiere!

Tulp Kitchens ha in programma di presentare le sue cucine regolabili in altezza negli showroom di tutti i Paesi Bassi. Marcel Blaauwbbroek e Tino G. du Long sono entrambi convinti che questo sistema movimenterà parecchio il mercato olandese delle cucine.

Il governo olandese ha percepito il potenziale e la rilevanza sociale delle idee di Tino e i nuovi grandi produttori di cucine vogliono unirsi a lui in questo viaggio innovativo. 

Supporto e informazioni

Non abbiamo una risposta a tutto, ma siamo i professionisti della tecnologia lineare elettrica. Per qualsiasi informazione o domanda in materia, non esitate a contattarci.