Tecnologia degli attuatori per migliorare l'ergonomia dei macchinari per l'edilizia
Notizie 10 gennaio 2019

Perché l'ergonomia conta nei macchinari per l'edilizia?

Nel settore dell'edilizia la questione dell'ergonomia è stata spesso ignorata e solo in rari casi è stata presa in considerazione. A volte l'ergonomia è stata trascurato in quanto la si considerava una prerogativa esclusiva dei dipendenti degli uffici e della produzione. Tuttavia, questo atteggiamento si è rivelato un errore molto costoso.

Solo nel Regno Unito circa 80.000 operai edili soffrono di disturbi che ritengono causati o aggravati dal loro lavoro. Secondo l'Health and Safety Executive (HSE) britannico, il 65% di questi problemi è rappresentato dai cosiddetti disturbi muscolo-scheletrici MSD.

Ogni anno nel Regno Unito si perdono in totale 6,6 milioni di giorni di lavoro per questo tipo di problemi e più di un terzo è dovuto a disturbi a carico della schiena (40%). Naturalmente tutto ciò comporta dei costi. Secondo una stima del British Institution of Civil Engineers, i disturbi muscolo-scheletrici nel settore edile britannico costano ai datori di lavoro 646 milioni di sterline ogni anno. Tuttavia, migliorando l'ergonomia è possibile ridurre queste cifre.

Migliorare la postura sul lavoro per ridurre i disturbi muscolo-scheletrici
Le posture di lavoro scorrette sono una delle cause dei disturbi muscolo-scheletrici, anche nel settore edile. Ad esempio, lavorare intere ore seduti all'interno di un abitacolo di un macchinario edile è uno dei modi più facili di procurarsi questo tipo di disturbo. Tuttavia, esistono diverse strategie facilmente implementabili per alleggerire il carico per i conducenti e migliorarne il comfort. Si può migliorare significativamente la situazione semplicemente consentendo all'operaio edile di regolare il pannello di comando per alternare la posizione di lavoro da seduto a in piedi. 

Perché l'ergonomia conta nei macchinari per l'edilizia?

È il caso, ad esempio, dell'azienda svedese specializzata in tecnologia mineraria Sandvik, che ha implementato diverse opzioni di regolazione su alcuni dei loro macchinari edili di grandi dimensioni.

"Il miglior livello di ergonomia rivela la ferma volontà di Sandvik di sviluppare e offrire il miglior ambiente lavorativo del mondo agli operatori", spiega Mika Väisänen, ingegnere progettista del reparto Sviluppo Prodotti di Sandvik Mining and Rock Technology. 

Leggete la case history di Sandvik.

Diverse soluzioni regolabili per migliorare l'ergonomia
Si tratta esclusivamente di adattare il lavoro ai dipendenti. Gli operai edili e i conducenti dei relativi macchinari hanno corporature e caratteristiche fisiche diverse, proprio come qualsiasi altro lavoratore, pertanto le postazioni di lavoro devono essere flessibili e adattarsi alla persona che le utilizza.

LINAK offre già attuatori elettrici che regolano pannelli di comando, pedali di acceleratore, freno e frizione e sedili per consentire la personalizzazione delle impostazioni per il conducente ed evitare così dolorose patologie muscolo-scheletriche, consentendo agli imprenditori di ridurre al minimo i giorni lavorativi persi. I nostri attuatori spiccano per la semplicità d'installazione, anche quando lo spazio è ridotto. I prodotti compatti e il numero ridotto di cavi rendono più semplice anche l'integrazione.

Cabina regolabile
 

L'ergonomia è importante...anche nell'edilizia! 

Per ulteriori informazioni sull'offerta di LINAK per le macchine edili, visitate il sito Soluzioni per l'edilizia. Per ulteriori informazioni potete inoltre contattare il vostro ufficio LINAK di riferimento

 

Supporto e informazioni

Non abbiamo una risposta a tutto, ma siamo i professionisti della tecnologia lineare elettrica. Per qualsiasi informazione o domanda in materia, non esitate a contattarci.

Iscriviti alla newsletter

Scopri tutte le novità e le anteprime dal mondo LINAK.