Attuatori lineari

LA36

Attuatore progettato per garantire efficienza e affidabilità anche nelle condizioni più estreme: forza fino a 10.000 N e velocità fino a 160 mm/s. E' il sistema perfetto nell’industria e l’agricoltura oltre a rappresentare una valida alternativa ai sistemi oleodinamici. Certificato ATEX / IECEx.

LA36

LA36 è tra gli attuatori più robusti e performanti della gamma LINAK ed è progettato per garantire forza ed efficienza anche in condizioni estreme.

LA36 presenta un elevato grado di protezione IP, non necessita di manutenzione e assicura un ciclo di vita estremamente duraturo.

  • Max. spinta: 10.000 N
  • Max. velocità: 160 mm/s
  • Corsa: 100-1200 mm

LA36 è disponibile con le seguenti opzioni: IC Basic, IC Advanced, Proportional, LINbus e Parallel, nonché i due protocolli CAN bus CAN SAE J1939 e CANopen. Molte di queste opzioni infine, includono la conformità PLUS+1.

Scoprite maggiori informazioni sulla tecnologia IC – Integrated Controller.

Attuatore LA36 brushless

Scheda tecnica disponibile nella versione online o in formato PDF

Attuatore LA36

Scheda tecnica disponibile nella versione online o in formato PDF

Attuatori LA37 LA36 e LA35 Modbus

Scheda tecnica disponibile nella versione online o in formato PDF

Manuale d'uso attuatore LA36

Questo manuale illustra le modalità di installazione, configurazione e manutenzione del vostro attuatore LINAK LA36

Manuale d'uso attuatore LA36 Long Life

Questo manuale illustra le modalità d'installazione, configurazione e manutenzione del vostro attuatore LINAK LA36 Long Life.

Brochure

 

Brochure ATEX

Approvazioni ATEX e IECEx per i prodotti destinati all’installazione in aree con pericolo di esplosione.

Move for the future

Scoprite la tecnologia degli attuatori lineari elettrici con controllo integrato IC.

Panoramica prodotti TECHLINE

La gamma completa degli attuatori lineari elettrici LINAK dedicata all'industria ed agricoltura.

Automazione industriale

In questa brochure presentiamo i principali sistemi lineari per aumentare l’efficienza e la produttività nell’automazione industriale.

Brochure food & beverage

Con la gamma di attuatori inox LINAK l'attenzione è puntata su sicurezza, igiene ed ergonomia.

Macchine movimento terra

Gli attuatori lineari elettrici offrono prestazioni elevate con un’eccezionale versatilità, riducono i tempi d’installazione e migliorano il comfort a bordo.

Imbarcazioni e yacths

Funzionalità ed efficienza a bordo! Un connubio perfetto tra comfort, dimensioni ridotte e durata, rende LINAK il fornitore ideale sia per spazi all’aperto sia sottocoperta.

Macchine agricole

La tecnologia lineare elettrica dedicata a un’agricoltura sostenibile ed efficiente.

Inseguitori solari

Gli attuatori LINAK consentono ai pannelli di seguire il sole durante l’intera giornata e forniscono un feedback sulla posizione per mantenere un’inclinazione ottimale.

Turbine eoliche

Un mondo di regolazioni e opportunità per turbine eoliche. Da oltre 15 anni LINAK fornisce attuatori affidabili e versatili sviluppati per l’energia eolica.

Macchine professionali per il verde

Attuatori per ogni tipo di verde: efficienza e precisa automazione delle macchine professionali con gli attuatori elettrici.

Allestimento veicoli

Un'ampia gamma di regolazioni all'interno di auto e veicoli che aumentano la mobilità e l'indipendenza di persone diversamente abili.

Industrie molitorie e stoccaggio dei cereali

Scoprite come gli attuatori lineari LINAK possano automatizzare in modo semplice e affidabile gli impianti di macinazione e i silos di stoccaggio.

Impianti di trattamento delle acque reflue

Nel settore delle acque reflue monitoraggio e semplicità di controllo sono elementi chiave per garantire ogni giorno il funzionamento ottimale degli impianti di trattamento. Scoprite all’interno di questa brochure i sistemi LINAK per la gestione delle acque reflue.

Come funzionano gli attuatori lineari?

Un tipico esempio di attuatore lineare è l’attuatore elettrico, il quale si compone principalmente da tre elementi: pistone, motore e ingranaggi. Il motore può essere in corrente alternata, AC o in continua DC, a seconda della potenza desiderata o da altri fattori.

Una volta che s’invia un segnale attraverso un comando semplice, ad esempio un pulsante on-off, il motore converte l'energia elettrica in energia meccanica facendo ruotare gli ingranaggi collegati al pistone. Questo consente al pistone di ruotare permettendo alla boccola di scorrimento di muoversi verso l’esterno o verso l’interno in funzione del segnale inviato.

Come regola generale, un numero elevato di filettature e un passo pistone più piccolo causerà un movimento più lento ma con una capacità di carico più elevata. Viceversa, un numero ridotto di filettature e un passo pistone più grande favorirà un movimento più rapido ma con carichi inferiori.

 
Logo Actuator Academy sulla tecnologia degli attuatori

Scoprite la LINAK Actuator Academy™
Esplorate gli aspetti che rendono un attuatore elettrico perfetto per macchine e attrezzature industriali e immergetevi nella tecnologia al suo interno.

Benvenuti alla LINAK Actuator Academy™

 

Quali sono le diverse tipologie di attuatori lineari elettrici?

Esistono diversi tipi e dimensioni di attuatori elettrici: da quelli piccoli e compatti che si inseriscono in spazi ridotti, a quelli più performanti e robusti per muovere oggetti più pesanti come il cofano motore di un trattore o di una pala gommata.

La loro struttura classica presenta un alloggiamento del motore posizionato all’esterno del profilo in cui sono racchiusi il pistone e gli ingranaggi. Quando le dimensioni d’installazione sono limitate è auspicabile utilizzare un attuatore in linea, in modo che il motore si limiti a prolungarne la forma. Per tavoli da ufficio, banchi da lavoro, letti ospedalieri e diverse applicazioni medicali invece, vengono impiegate le colonne di sollevamento a due o tre stadi telescopici.

Da quando il fondatore e CEO LINAK, Bent Jensen, ha sviluppato il suo primo attuatore lineare elettrico nel 1979, l'azienda ha continuato a produrre nuovi modelli e a perfezionare la tecnologia che sta al loro interno al fine di implementare le regolazioni destinate ai diversi settori.

Oggigiorno LINAK realizza molteplici tipologie di attuatori e colonne di sollevamento con forze, velocità e lunghezze corsa differenti. Dal piccolo e compatto attuatore in linea LA20 al potente LA36, gli attuatori LINAK sono progettati per adattarsi a qualsiasi applicazione. 

Con una lista di opzioni e parametri configurabili quasi infinita, la gamma prodotti LINAK è molto più ampia rispetto ai prodotti elencati.

Prodotti LINAK

Cos'è un attuatore lineare?

Un attuatore lineare è un dispositivo che converte il moto rotatorio in un movimento lineare. Quest’ultimo può avvenire attraverso motori elettrici in corrente continua o alternata oppure mediante sistemi idraulici e pneumatici.

Gli attuatori elettrici sono un’opzione preferibile quando è richiesta una regolazione precisa, fluida e pulita: possono essere impiegati per tutti i tipi di applicazioni in cui è necessario sollevare, ribaltare, tirare o spingere anche in presenza di carichi importanti.

Settori di attività LINAK

 

Go electric!

Due tipologie di sistemi a confronto: elettrico e idraulico.

Versione online

 

A cosa serve un attuatore lineare?

Gli attuatori elettrici li potete trovare praticamente ovunque: negli uffici, nelle fabbriche, negli ospedali, in agricoltura e in molti altri settori. Negli uffici e abitazioni private aggiungono ergonomia e movimento a scrivanie, cucine, reti motorizzate, divani trasformabili e recliner. Negli ospedali e centri per la cura della persona li trovate installati all’interno di letti ospedalieri, sollevatori di pazienti, tavoli operatori e numerosi diversi dispositivi.

Nell’agricoltura e nell’industria in generale, rappresentano una valida alternativa ai sistemi idraulici e pneumatici e li potete trovare all’interno di macchine agricole, macchine movimento terra e nell'automazione industriale.

Settori di attività LINAK

Perché scegliere un attuatore lineare elettrico?

Gli attuatori elettrici aumentano l’efficienza di numerose attrezzature fornendo un preciso posizionamento attraverso un’ampia varietà di comandi, quali: pulsantiere, pedaliere, pannelli sottopiano, software e app digitali.

Senza la necessità di aggiungere valvole, tubi o compressori, gli attuatori elettrici non richiedono manutenzione e creano un ambiente di lavoro più pulito e funzionale. Tutti i sistemi LINAK vengono sottoposti a programmi di test approfonditi per garantire prestazioni impeccabili in qualsiasi momento e in qualsiasi situazione. Insieme agli altri componenti del sistema sono progettati per essere facilmente integrati in modo che chiunque possa aggiungere ai propri progetti regolazioni fluide, affidabili e performanti.

Gli attuatori con controllo integrato supportano l’interfaccia CANbus o CANopen, le quali forniscono diversi feedback sulla posizione, limiti virtuali, avvii e arresti graduali, limiti di corrente e velocità regolabili.

Come conoscere quale versione CAN bus state utilizzando

LINAK® fornisce attuatori con due diverse versioni software CAN bus: v1.x o v3.x.

Scoprite la versione dell'attuatore con il software BusLink LINAK
Collegare l'attuatore al software BusLink per verificare la versione corretta del software. Quando l'attuatore è connesso potete accedere allo schema di connessione. Nell’esempio che segue, l’attuatore LA36 CAN bus è equipaggiato della versione 3.0.

Per maggiori informazioni, consultate il relativo capitolo di interfaccia BusLink nel manuale d'uso CAN bus.

BusLink versione 3.0
 
 

Qual è la differenza tra la versione 1.x e la versione 3.x?
Sul CAN bus v3.0, abbiamo introdotto diverse nuove funzionalità, come l'indirizzamento hardware, la regolazione dinamica della velocità, i comandi soft start/stop e una maggiore compatibilità (125 kbps, 250 kbps, 500 kbps e Autobaud).
Ricordiamo che la funzione di accelerazione/decelerazione graduale deve essere definita nel comando CAN bus (versione 3.x). Se viene lasciato a 0 non vi sarà alcuna rampa di accelerazione. Se il comando viene impostato a 251 utilizzerà le impostazioni di fabbrica predefinite dell'attuatore e  un numero qualsiasi tra i due valori imposterà il tempo di rampa.

Per maggiori informazioni consultare il relativo capitolo Comunicazione nel manuale d'uso CAN bus.

Guida rapida BusLink
E’ possibile consultare la guida rapida BusLink per il vostro attuatore cliccando sull’icona sottostante.
Logo BusLink

Sistema con attuatori IC in parallelo: come aggiungere, rimuovere o sostituire un attuatore

Come aggiungere, rimuovere o sostituire un attuatore IC™ in un sistema in parallelo

Aggiungere o rimuovere un attuatore:

  1. Per configurare il numero di attuatori di un sistema in parallelo, collegare tutti gli attuatori al software BusLink.
  2. Attendere l’inizializzazione del sistema prima di avviare il sistema.

Sostituire un attuatore:

  1. Scollegare il sistema e sostituire l'attuatore
  2. Completata la procedura, collegare il sistema all’alimentazione e autonomamente il nuovo attuatore raggiungerà la posizione degli altri attuatori.

Per maggiori informazioni consultate: Come inizializzare un sistema in parallelo con attuatori IC™.

Sistema con attuatori IC in parallelo: come inizializzare il sistema

Come inizializzare un sistema con attuatori IC™ in parallelo.

Per inizializzare il sistema esistono due modi:

  1. Attendere che il sistema si inizializzi autonomamente mediante la modalità di Recupero: gli attuatori avanzeranno in passi di 2000 ms per tutta la lunghezza della corsa.
  2. Inizializzare manualmente il sistema tramite il software BusLink. Deve essere inizializzato solo l’attuatore che ha perso la posizione facendolo avanzare fino al rispettivo finecorsa meccanico, attuatore tutto aperto o tutto chiuso.

Per maggiori informazioni consultate: Guida alla risoluzione dei problemi di un sistema in parallelo con attuatori IC™.

Sistema con attuatori IC in parallelo: guida alla risoluzione dei problemi

Guida alla risoluzione dei problemi di un sistema con attuatori IC™ in parallelo.

Se un attuatore perde la posizione, il sistema entra in modalità di Recupero e si inizializzerà autonomamente. In casi in cui non sia possibile attivare la modalità di Recupero, seguire la seguente procedura:

  1. Verificare che entrambi i cavi, cavo motore e cavo segnale siano inseriti correttamente all’attuatore e controllare che il sistema sia connesso all’alimentazione.
  2. Collegare ciascun attuatore al software Buslink e verificare eventuali codici di errore per identificare l’attuatore che ha causato l'arresto del sistema.

Se si tratta di un errore di sovracorrente, riavviare il sistema facendolo avanzare nella direzione opposta.

Se si riscontrano i seguenti codici di errore è necessario sostituire l’attuatore: H-bridge fault, switch mode power supply fault, or hall sensor failure.

Il problema non è risolto? Contattate la vostra filiale LINAK® di riferimento.

Per maggiori informazioni consultate: Come inizializzare un sistema in parallelo con attuatori IC™.

 

Previsioni di durata

Tutti i prodotti LINAK® sono sottoposti a test funzionali e di fine linea per assicurare un’affidabilità duratura nel tempo e qualità in ogni dettaglio. Dopo aver condotto diversi studi e verifiche, abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti: il calcolatore di durata B10 applicato all’attuatore LA36 che vi consentirà di prevedere la sua durata nelle vostre applicazioni.

Qui potete trovare maggiori informazioni e cosa può fare per voi.

Valori B10
La durata indicata da B10 è un calcolo statistico sul numero dei cicli di lavoro degli attuatori e se utilizzati in conformità con le specifiche del prodotto, il 90% degli attuatori LINAK soddisferà tali previsioni. Il restante 10% potrebbe non soddisfare tali aspettative poiché un componente potrebbe non raggiungere la durata indicata da B10. Di conseguenza i valori indicati non rappresentano alcuna garanzia e sono definiti sulla base dei risultati ottenuti da test effettuati a temperatura ambiente e con un ciclo di lavoro del 20%. Tutte le nostre stime di durata B10 prevedono la funzione soft start/stop.

Individuare i dati tecnici

Per calcolare la durata di un attuatore B10 ha bisogno delle seguenti informazioni:

Carico fisso

  • Carico massimo dell'attuatore. Questo valore è riportato sull'etichetta alla voce Max. Load
  • Tensione nominale. Questo valore è riportato sull'etichetta alla voce Power Rate
  • La corsa effettiva utilizzata è la distanza di spostamento dell'applicazione, non la lunghezza corsa complessiva dell'attuatore

Carico variabile

  • Carico massimo dell'attuatore. Questo valore è riportato sull'etichetta alla voce Max. Load
  • Tensione nominale. Questo valore è riportato sull'etichetta alla voce Power Rate
  • La distanza di spostamento è la corsa effettiva con un determinato carico
 
< Torna alla panoramica B10

Calcolo B10 con carico fisso

Siamo spiacenti, si è verificato un errore

Input

{{lifetime.km | number: 1}} km
{{lifetime.cycles | number: 0}} cicli

Grafico durata B10

chart

Cosa s'intende con carico fisso

< Torna alla panoramica B10

Calcolo B10 con carico variabile

Siamo spiacenti, si è verificato un errore

Input

{{stroke | number: 0}} mm
Il totale corsa superava il limite massimo ed è stato ridotto a 1200 mm
{{equivalentLoad | number: 0}} N
{{lifetime.km | number: 1}} km
{{lifetime.cycles | number: 0}} cicli

Grafico durata B10

chart

Cosa s'intende con carico variabile

Supporto e informazioni

- Il nostro team è pronto ad assistervi per informazioni tecniche, avviare un nuovo progetto e molto altro ancora.