Notizie 16 settembre 2019

Test sul grado IP per gli attuatori dedicati all’industria

Presso il LINAK® Test Centre gli attuatori vengono sottoposti a numerosi test e alcuni di questi sono finalizzati a valutare i livelli di protezione dell’ingresso di acqua o grado IP. Polvere, umidità e acqua sono spesso elementi naturali degli ambienti di lavoro in cui vengono utilizzati molti attuatori e per questo devono essere in grado di fornire prestazioni impeccabili e funzionare giorno dopo giorno per molti anni.

Una delle prove più esaustive sul mercato per gli attuatori viene svolta in LINAK®. Presso il centro test e collaudi in Danimarca, ogni attuatore viene sottoposto a severi collaudi di funzionalità, soprattutto per quei sistemi destinati alle macchine agricole e alle attrezzature industriali.


Test sul grado IP per gli attuatori dedicati all’industria
Alcuni ambienti sono estremamente polverosi mentre altri sono caratterizzati da fango e umidità. Attrezzature e macchinari utilizzati in questi ambienti hanno bisogno occasionalmente di essere lavati e, per gli attuatori elettrici che forniscono il movimento, tali condizioni sono piuttosto difficili. Questo è il motivo per cui LINAK sottopone con estrema attenzione i propri attuatori ai test di protezione IP, sia da corpi solidi che liquidi.

Gli attuatori LINAK vengono sottoposti a prove di impermeabilità, che prevedono getti d’acqua diretti per 3 minuti per un totale di 100 litri, seguiti da un test con idro pulitrice ad alta pressione IP69K: 14-16 litri d’acqua al minuto a una pressione di 100 bar e a una temperatura di 80°C. Alcuni attuatori LINAK sono testati inoltre contro l’ingresso di polveri e hanno ottenuto la certificazione ATEX/IECEx.

Ecco perché potete fare grande affidamento sui vostri attuatori LINAK!

Logo della LINAK Actuator Academy Scoprite la tecnologia degli attuatori con l'Actuator Academy™

 

L’importanza della protezione IP
Polvere, sostanze chimiche, acqua e umidità sono tutti elementi dannosi per i componenti elettronici. Gli attuatori elettrici non fanno eccezione e la mancanza di un’adeguata protezione IP può costare caro o in alcune situazioni essere pericoloso.

Lavaggio ad alta pressione per gli spandiconcime
Dopo una lunga giornata di lavoro nei campi, le macchine agricole generalmente vengono lavate. Terra e fango sono dappertutto e nel caso degli spandiconcime, si aggiungo anche i residui di fertilizzante. Di conseguenza, è necessario sottoporre le macchine a lavaggi ad alta pressione che prevedono l’utilizzo di getti d’acqua molto potenti e talvolta con temperature elevate.

Gli attuatori impiegati negli spandiconcime svolgono precise regolazioni ma, allo stesso tempo, devono sopportare sia il lavoro sul campo che il successivo lavaggio. Ecco perché ogni attuatore LINAK è testato per soddisfare il grado di protezione IP69K.

Test sul grado IP per gli attuatori dedicati all’industria: spandiconcime
 
Test sul grado IP per gli attuatori dedicati all’industria: stoccaggio e lavorazione dei cereali

Un’elevata protezione IP nello stoccaggio e nella lavorazione dei cereali ricopre un ruolo centrale
Per i dipendenti che lavorano negli impianti di stoccaggio dei cereali, la sicurezza riveste una priorità assoluta. Questi ambienti sono generalmente molto polverosi e la combinazione di nubi dense di polvere rendono l’intera area altamente infiammabile e in alcuni casi anche esplosiva.

Alcuni attuatori LINAK per l’industria hanno ottenuto la certificazione ATEX/IECEx al fine di garantire una maggiore sicurezza negli impianti di lavorazione dei cereali.

 

Per altri ambienti polverosi, gli attuatori elettrici devono soddisfare un grado di protezione IP6X. A tale scopo, vengono testati per due ore all’interno di apposite strutture in cui una speciale pompa tenta di aspirare aria e polvere all’interno della carcassa dell’attuatore.

Valvole automatizzate per il trattamento delle acque reflue
I sistemi che controllano i processi delle moderne strutture di gestione delle acque reflue spesso prevedono l'utilizzo di valvole automatizzate mediante attuatori elettrici. Durante le prime fasi del processo, gli attuatori sono situati in aree esterne, umide e sono soggetti ai cambiamenti atmosferici e alle variazioni di temperatura che aumentano le sollecitazioni dell’intera attrezzatura.

Per garantire il grado di protezione IPX6, gli attuatori per la gestione delle acque reflue sono sottoposti a test di protezione dall’ingresso di acqua.

Test sul grado IP per gli attuatori dedicati all’industria: valvole automatizzate
 

Supporto e informazioni

Non abbiamo una risposta a tutto, ma siamo i professionisti della tecnologia lineare elettrica. Per qualsiasi informazione o domanda in materia, non esitate a contattarci.

Iscriviti alla newsletter

Scopri tutte le novità e le anteprime dal mondo LINAK.